Blogger news

lunedì 21 luglio 2014

BRENT DE L'ART

La Valle dell'Art, profondamente incisa nelle rocce tenere della Scaglia Rossa e del Flysch è costellata lungo i fianchi da numerosi e spettacolari fenomeni franosi/erosivi. Il torrente Art scorre spesso imprigionato in forre umide e cupe, con fondo stretto e angusto confinato entro pareti levigate e incombenti.
Partendo da S. Antonio Tortal, l'itinerario attraversa un'estesa superficie pianeggiante (piana alluivionale) costituita da depositi torrentizi antichi. Poco oltre Case Dal Magro supera una collinetta detritica, testimonianza dell'era glaciale, per poi costeggiare e infine raggiungere il ciglio della grande scarpata valliva, da dove inizia la breve discesa ai Brent de l'Art. Scendendo sulla destra, si osserva una spettacolare scarpata erosiva, modellata nelle rocce marmoso-argillose griggio-violacee della Marna della Vena d'Oro.
(Testo preso da www.magicoveneto.it)

Per i fotografi: l'ora migliore, probabilmente, è tra le dieci e le undici del mattino, quando il sole illumina, parzialmente, il fondo della gola.

























4 commenti:

  1. Buon Ferragosto! Bel reportage fotografico.

    RispondiElimina
  2. Ciao Fabiola,
    splendida carrellata di immagini davvero!
    Sei riuscita a descrivere perfettamnte la straordinaria bellezza del luogo.

    RispondiElimina